domenica 16 settembre 2012

Uscite della settimana: dal 10/09 al 14/09


11 settembre
-"L'inverno del mondo" di Ken Follett (ed. Mondadori, 25.00€): "L'inverno del mondo", secondo grande romanzo della trilogia "The Century", prende le mosse a Berlino nel 1933, quando inizia l'inesorabile ascesa di Adolf Hitler. Ritroviamo i personaggi del primo romanzo "La caduta dei giganti", così come i loro figli, che sono i veri protagonisti di questa seconda puntata. Seguendo il corso della storia, la narrazione si sposta poi in America, Inghilterra, Galles, Russia, Spagna e Francia e ripercorre le pagine più tragiche e sanguinose della Seconda guerra mondiale e della Grande Depressione, dal nazismo alla guerra civile di Spagna, alle bombe atomiche americane e sovietiche fino all'inizio della Guerra Fredda. Il romanzo si chiude nel 1949 e i protagonisti di quest'opera straordinaria vedono le loro vite indissolubilmente legate agli eventi drammatici che hanno segnato l'intero secolo.

-"Il quarto archivista" di Ball Toby (ed. Piemme, 18.50€): In un immenso sotterraneo detto "la Cripta" sono schedati tutti i criminali della City. Solo un uomo ne conosce ogni anfratto; l'unico in grado di decifrare l'arcano codice di catalogazione dei dossier: Arthur Puskis, l'Archivista, quarto di una serie di esperti che si sono tramandati quel sapere l'un l'altro prima della morte. Da sempre nutre una fiducia cieca nel sistema, cui ha dedicato la vita, come un eremita. Fino al giorno in cui scopre che di un documento esiste un misterioso duplicato: segno evidente di manipolazione. E ben presto qualcuno cercherà di metterlo a tacere. Ma Arthur non è il solo ad aver fiutato aria di complotto. Ci sono anche Frank Frings, giornalista investigativo con dipendenza da marijuana, ed Ethan Poole, detective privato con un debole per le estorsioni. Da strade diverse, i tre uomini sveleranno l'esistenza di un piano criminale architettato nelle stanze corrotte del potere, che mette a repentaglio l'incolumità di tutti i cittadini.

-"Il castigo" di John Verdon (ed. Piemme, 19.90€): Gli invitati sono tutti riuniti nel giardino della grande villa per brindare agli sposi: lui è uno psichiatra illustre e controverso, lei una giovane rampolla dell'alta società newyorkese. Ma la sposa si fa attendere troppo. Qualcuno va a cercarla ma la scoperta è macabra: la ragazza si trova in un capanno, decapitata con un machete. La concomitante scomparsa del giardiniere messicano fa subito ricadere i sospetti su di lui, ma le ricerche della polizia sono vane: l'uomo sembra essersi volatilizzato. Senza lasciare traccia, né prove, né movente plausibile. La pista seguita non convince la madre della vittima, che si rivolge a Dave Gurney, ex detective della omicidi di New York. Da più di un anno Dave ha abbandonato il distintivo, ma a quanto pare gli è impossibile godersi la pensione: ogni volta che c'è in circolazione un killer geniale, Gurney finisce per essere chiamato in causa. E anche stavolta solo lui sarà in grado di raccoglierne la sfida.

-"Il cortile dei girasoli parlanti" di Antonia Arslan (ed. economica Piemme, 9.00€): "La bambina che giocava con il soldatino ussaro... Il prete che andava a dir messa in un eremo di monaci bizantini... Zia Anja e zia Nini, le migliori sferruzzatrici del paese... Gabriel Attarian, l'armeno che voleva imparare l'italiano...". I personaggi di questo viaggio palpitano di vitalità e di splendore. Si rimane intrappolati nelle loro storie sospese tra due mondi: quello onirico, che vive di sogni e di fiabe, e quello concreto, che narra di vita contadina, di terre lontane, di affetti familiari, di fede. Ogni storia quasi una spigolatura - contiene una folgorazione di saggezza, una scheggia di luce che viene a illuminare l'oscurità del quotidiano ridestandoci a un "senso" o, meglio, a un "frammento di senso": il valore delle nostre radici, la custodia della memoria, la consapevolezza del nostro stare e agire nel mondo. Sono ritagli autobiografici in cui la Arslan declina i temi che più le sono cari: la questione armena e l'insensatezza della guerra, ma anche la spontaneità dell'infanzia, la natura madre e matrigna, l'odio che contamina e deturpa, la forza invincibile dell'amore.

-"La battaglia sul lago ghiacciato. Il teutone" di Guido Cervo (ed. economica Piemme, 11.00€): Secolo XIII. Eustachius von Felben non aveva mai vacillato. In Terrasanta dove aveva combattuto per vent'anni, sapeva con certezza quale fosse il suo compito di cavaliere dell'Ordine Teutonico. Difendere la Croce con la sua spada. Diffondere il vero Credo tra gli infedeli. Ma ora che è tornato in Prussia, sede del suo Ordine, sente nascere nell'animo un'inquietudine insopprimibile. La sua missione non è cambiata, anche qui ci sono pagani da convertire, ma le urla di uomini, donne e bambini arsi vivi nel rogo delle loro case ora sembrano più acute, i cadaveri che si aggiungono ai cadaveri disegnano un trionfo della morte sconosciuto al più visionario dei pittori. Davvero "Deus vult", Dio lo vuole? E quando si trova coinvolto nella crociata mossa dai cattolici contro il principato russo di Vladimir-Suzdal e la potente città di Novgorod, il suo dubbio si fa disgusto. Lungo la marcia, l'esercito cristiano, formato in gran misura da suoi compagni d'arme, si concede ogni genere di violenza, che il vescovo von Buxthoeven, promotore della crociata, non può che benedire. Ma stavolta i nemici sono ortodossi: scismatici ma pur sempre fratelli di fede. Eustachius riceve l'incarico di scortare un confratello inviato dall'Ordine a trattare la pace con i russi, ma lungo il cammino si renderà conto con crescente amarezza che sono in molti a preferire la guerra. Attraverso un succedersi di battaglie, assedi e scontri sanguinosi in uno scenario di ghiaccio e di gelo, fitte foreste e immense paludi...

-"La futura regina" di Philippa Gregory (ed. Sperling e Kupfer, 19.90€): Philippa Gregory presenta ai suoi lettori l'affascinante e, al tempo stesso, tragica storia di Anne e Isabelle Neville, le due giovani figlie di Richard Neville, conte di Warwick, uno dei più potenti magnati d'Inghilterra negli anni turbolenti della Guerra delle due Rose. In assenza di un erede maschio, il conte decide di usare le figlie come pedine nei suoi giochi politici, ma le due sorelle impareranno presto a giocare per conto proprio la partita della loro vita, una partita piena di passioni e intrighi.

-"Singles" di Goldstein Meredith (ed. Sperling e Kupfer, 17.90€): Dopo anni di storie sbagliate, Beth ha finalmente trovato l'anima gemella e ha deciso di coronare la sua storia d'amore con un bel matrimonio, al quale invita i suoi più cari amici. Che sono quasi tutti single. Ma siccome ricorda ancora con orrore l'imbarazzo di partecipare alle nozze altrui da sola, chiede loro di farsi accompagnare da qualcuno. Impresa impossibile per cinque di loro, che si ritroveranno a vivere un lungo weekend fatto di ricordi, bevute, sesso e forse, alla fine, anche di amore. Nuovo o ritrovato.

-"Cose che mio marito non sa di me" di Gideon Melanie (ed. Sperling e Kupfer, 18.90€): Alice Buckle ha 45 anni e una vita pienissima, con due figli adolescenti e una casa da mandare avanti. Ma, tra tutte queste incombenze, ha dimenticato di prestare attenzione a qualcosa di molto importante: suo marito. Wife 22 è il nome con cui, un giorno, Alice accetta di partecipare a un sondaggio anonimo via e-mail sulla felicità coniugale. E poiché è più facile confessare agli sconosciuti i propri segreti, si confida con l'altrettanto anonimo Researcher 101: tra e-mail, messaggi su Facebook, questionari e risposte, nasce tra i due una complicità che Alice aveva finora sperimentato con un uomo soltanto... suo marito. E se Researcher 101 non fosse proprio uno sconosciuto?

-"Comprare il sole" di Sebastiano Vassalli (ed. Einaudi, 18.00€): C'era una volta... Così comincia il romanzo di Sebastiano Vassalli. Ma il tempo della sua favola moderna non è quello in cui gli incantesimi stregavano le principesse: "una volta", qui, è un tempo vicinissimo, così vicino da somigliare al presente. Nadia Motta ha vent'anni e le idee molto chiare sugli uomini, sul mondo: se proprio bisogna avere un fidanzato, meglio uno con un bel "lato b" (babbeo), tanto il futuro si aggiusterà da solo e nella vita l'unica cosa che conta è il denaro. E il denaro arriva: Nadia vince ventuno milioni al Superenalotto, ritrovandosi da un giorno all'altro a dover maneggiare una somma a sei zeri che solleverà le sue certezze come palloncini, fino a farle scoppiare in un mondo di traffici e avvocati, conti all'estero, misteri della finanza e amici dal "lato i" (quello intelligente) fin troppo sviluppato. Nei sogni, una città metafisica in cui tutto è in svendita, e il signore dei saldi e dei soldi sta in agguato appeso a un'enorme ragnatela...

-"Il tempo dell'innocenza" di Raul Montanari (ed. Dalai, 17.50€): Milano, maggio 1986. Damiano, diciassette anni, ha due amici: il carismatico Ivan ed Ermanno, figlio di Regine, un’enigmatica tedesca dalle relazioni pericolose. Il più grande affetto del protagonista è però la sorella Marianna, che manifesta i primi sintomi di una cardiopatia destinata ad aggravarsi. L’esistenza di Damiano muta quando viene coinvolto da Ivan in uno scherzo tragico ai danni di Ermanno. Nel 2011 Damiano è ormai un quarantenne che vive di lezioni private. E non sa che il destino sta per colpirlo. Ermanno, che non si era mai riavuto dall’esperienza del 1986, si spara. Per vendicarlo sua madre impone a Damiano di uccidere Ivan, nel frattempo diventato sindaco di un paese sul lago d’Iseo. In cambio gli promette di concedere il cuore del figlio a Marianna per un trapianto. Una vita per una vita.

12 settembre

-"Cercando Grace" di Enzo Miccio (ed. Rizzoli, 14.90€): Virginia è una donna ricca, di grande fascino e gusto. Ma l'agiatezza le è utile soprattutto per dimenticare la sottile tristezza del cuore. Quando in un mercatino provenzale scopre il diario segreto della principessa Grace, comincia ad acquistare tutto ciò che in circolazione trova di suo. In questa maniacale ricerca di cimeli si imbatte in un sito che vende online parecchi, forse troppi, oggetti appartenuti alla principessa. Virginia vuole capire chi sta dietro a quella strana collezione e scoprirà anche che il suo cuore può ricominciare a sorridere. Dopo averlo incontrato per caso proprio in un mercatino', decide di confidarsi con Enzo. In un romanzo dolce e romantico come l'amore, al racconto di Virginia si intrecciano le pagine del diario della principessa Grace, che ne ripercorrono la vita.

-"Kayla 6982" di Karen Sandler (ed. Giunti, 12.00€): Il pianeta Loka è stato colonizzato da un'élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un'etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l'aiuto dell'amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l'amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.

-"Il sospettato X" di Keigo Higashino (ed. Giunti, 12.90€): Dopo il divorzio da un uomo violento, Yasuko cresce da sola la figlia Misato e cerca di rifarsi una vita indipendente, tenendo lontani gli errori del passato. Quando l'ex marito si presenta alla sua porta per estorcerle del denaro, minacciando sia lei che la figlia, Yasuko perde il controllo e lo uccide strangolandolo con un cavo. Il vicino di casa, il signor Ishigami, un meticoloso professore di matematica di mezz'età, ha sentito tutto e, invece di denunciare l'accaduto, si offre di aiutare Yasuko, a patto che lei e la figlia seguano alla lettera i suoi ordini. L'insospettabile matematico ha un piano degno della sua professione in cui niente è lasciato al caso: si occupa del cadavere e costruisce per le due donne un alibi inappuntabile. Ma l'investigatore Kusanagi, a cui viene affidato il caso, capisce immediatamente di aver bisogno d'aiuto e si rivolge all'infallibile dottor Yukawa, alias Galileo, un fisico che collabora con la polizia. Lo scienziato intuisce che il delitto nasconde qualcosa di molto anomalo e che qualcuno sta cercando ingegnosamente di depistare le indagini.

-"Il passato che brucia. La trilogia di Aton Vol. 2" di Gordon Magloire (ed. Giunti, 9.90€): Alla fine del primo volume i nostri due protagonisti-antagonisti, Pedro e Gordon, sono fuori gioco entrambi, ma, il lettore lo scoprirà ben presto, solo temporaneamente. Mentre Gordon è sepolto sotto il Burren in Irlanda, Pedro è rinchiuso nei sotterranei dell'antico quartiere islamico zigano dell'Albaycin a Granada. In questa seconda avventura, oltre a nuovi personaggi (demoni, orchi e fate) si svelano anche antiche verità: sulle origini di Pedro, che porteranno alla Spagna sotto l'Inquisizione, e sugli intrecci che legano il padre di Anita alla Setta dei Tre Re. Ancora una volta Gordon, raccontando, potrà sfoggiare la sua cultura, le sue competenze magiche ma soprattutto il suo incauto e talvolta acido senso dell'umorismo.

-"L'ombra di Artemisia" di Cohen Maurizio (ed. Marsilio, 19.00€): Jenny, giovane attrice alla sua prima esperienza come protagonista, sta girando un film sulla vita della pittrice Artemisia Gentileschi che, all'inizio del Seicento, in una Roma ricca di straordinari fermenti culturali e allo stesso tempo soggetta alle dure regole dell'inquisizione, fu violentata da un amico del padre, suo insegnante di pittura. Durante le riprese, la sera dell'otto marzo, anche Jenny, tornando a casa, viene aggredita e violentata da tre giovani della Roma "bene", che vengono poi arrestati. Ancora sotto shock, la ragazza si ritrova nella paradossale situazione di dover affrontare due processi: la mattina in tribunale quello per direttissima per lo stupro vissuto sulla sua pelle e il pomeriggio quello di Artemisia riprodotto sul set. Così, poco alla volta il personaggio della pittrice diventa per Jenny una sorta di ossessione, e le due donne, superando qualsiasi vincolo temporale, instaurano un rapporto ricco di emozioni e complicità ma anche di forti incomprensioni, che finisce per minacciare la stabilità psicologica della già fragile Jenny. Il nuovo romanzo di Maurizio Cohen è un racconto sulla violenza e la fragilità umana, in cui le vicende degli abusi subiti da due donne si sovrappongono e si riflettono l'una nell'altra per dimostrare che nel corso della Storia e dell'umanità nulla cambia e tutto si ripete: Jenny e Artemisia non possono che restare vittime dei costumi e delle distorsioni dei propri tempi.

-"Diario di una sottomessa" di Sophie Morgan (ed. Bompiani, 15.00€): Lei, una giornalista inglese, non è una perversa, e lo chiarisce subito. Ha trascorso un'infanzia e un'adolescenza normalissime, con suo padre, sua madre e sua sorella. Ha atteso studi regolari, avendo le prime esperienze sessuali al college. Un giorno all'università conosce Nick, un ragazzo americano dagli atteggiamenti esibiti, teatrali. Facendo sesso, Nick la sculaccia con una spazzola per capelli: per lei è una scoperta illuminante, l'inizio di un nuovo modo di percepire il dolore, come fonte di piacere. Comincia così la sua iniziazione al masochismo.

-"I malriusciti" di Mirco Dondi (ed. Elliot, 15.00€): Laura, Paolo, Lino e Sti sono quattro adolescenti che covano amori segreti e ambizioni, condividono la passione per la musica ma, soprattutto, credono nell’importanza dell’amicizia che li unisce. Poi la vita impone di scegliere e proseguire in solitaria per la propria strada, ma il ricordo di quel legame resta, forte e indimenticabile. Attraverso l’alternarsi del racconto in prima persona da parte di ciascuno dei quattro amici, seguiamo il loro viaggio verso l’età matura, in luoghi di lavoro e rifugi impossibili segnati dal marchio dei tempi: una Napoli ambigua divisa tra underground e camorra, i salotti buoni del generone romano rapace e corrotto, le piste ciclabili in una Melbourne sconfinata e aliena, la Pisa dei massoni e dei baroni universitari, la Mosca al crepuscolo del comunismo.

-"Guarda gli arlecchini!" di Vladimir Nabokov (ed. Adelphi, 19.00€): È il 1974 e il settantenne Vadim Vadimovic, scrittore incluso nella rosa dei candidati al Nobel, ripercorre la propria vita con cruda sincerità. Nato a Pietroburgo in una famiglia aristocratica, vive un'infanzia solitaria e infelice che è all'origine di inquietanti turbe psichiche. Quando scoppia la rivoluzione bolscevica fugge avventurosamente all'estero e ripara in Inghilterra; più tardi, in Francia, ha inizio la sua carriera di letterato, illustrata con esilaranti notazioni. Arrogante e asociale, sbrigativo nei rapporti sentimentali, assillato dalla sensazione che la sua esistenza sia la parodia di quella di un altro, si sposa indotto solo da impulsi erotici, indulge a tradimenti con disinvolte fanciulle, prova torbide attrazioni per adolescenti impuberi, e mentre insegna svogliato in una detestabile università della provincia americana vede acuirsi i suoi disordini mentali. Dovrà arrivare alle soglie della vecchiaia per incontrare la vera eroina del libro, una giovane donna il cui nome resterà segreto - perché solo così si preservano le cose preziose della vita. Tutt' altro che segreta è invece la vera identità di Vadim Vadimovic N., il Narratore, che subito si rivela una caricaturale rappresentazione del suo artefice: o meglio, del volgare fraintendimento della sua personalità generato da certa critica, incline a descriverlo come autoreferenziale, ossessionato dai doppi, dai personaggi marionetta che adombrano la mano del burattinaio.

-"Jane Austen book club" di Karen J. Fowler (ed. economica BEAT, 9.00€): Jocelyn ha passato i cinquanta e come Jane Austen, la sua scrittrice preferita, non si è mai sposata anche se sa tutto dell'amore e del corteggiamento. Per risollevare l'umore di Sylvia, amica del cuore fin da quando era ragazzina, appena separata, la donna ha un'idea geniale: fondare un club del libro, il Jane Austen Book Club. Chiama perciò a raccolta le amiche più care che, come lei, amano la Austen. Unico problema: ognuna di loro ama la grande scrittrice a modo suo...

-"I privilegiati" di Ogawa Ito (ed. economica BEAT, 9.00€): Adam e Cynthia Morey sono una coppia perfetta. Intelligenti, affascinanti, frivoli, vivono l'istante, l'immediato presente che li circonda, senza alcun legame affettivo che rallenti la loro corsa. Hanno poco più di vent'anni, e il matrimonio è l'occasione giusta per tagliare i ponti con i genitori, modesti lavoratori che i due guardano con disprezzo. Adam è un ragazzo avvenente, Cynthia, bellissima e vanitosa. Sei anni dopo si sono trasformati nei tipici aspiranti ricchi dei quartieri bene di Manhattan. Lui lavora nella finanza da mattina a sera, è il preferito del capo (che disprezza) e ha iniziato a guadagnare un mucchio di soldi, non sempre in modo legale. Lei invece sta a casa con i bambini, e fatica a trascorrere delle giornate ripetitive che sembrano non finire mai. I due hanno un unico interesse, una grande ambizione: diventare sempre più ricchi, raggiungere una posizione sociale di assoluta preminenza, in qualunque modo. E la fortuna è dalla loro parte: un giorno Cynthia e Adam conquisteranno una ricchezza tale da dover assumere un consulente per le spese personali, e anche i figli impareranno a sfruttare l'ambiente dorato che li circonda. Se si mettono nei guai sanno che riusciranno sempre a farla franca, come tutti i ricchi di questo mondo.

-"Lettino" di Martha Medeiros (ed. economica BEAT, 7.00€): Bella, quarantenne, ricca, felicemente sposata, madre di due splendidi figli ormai grandi, la protagonista di questo romanzo non sa bene, alla prima seduta dallo psicanalista, la ragione di questa sua scelta. Ma man mano che le sedute procedono (ogni seduta un capitolo), la sua vita, lentamente, le si sgretola davanti agli occhi. Lo splendido marito è in realtà un amore corroso dal tempo, la sua vita professionale un autentico fallimento, la morte di sua madre un dolore mai superato, l'infanzia una zona nera, la giovinezza un malinteso, la vita sessuale un cimento. Il mondo le crolla addosso intanto che acquista fiducia nel suo psicanalista, e a lui dice cose che non ha mai detto apertamente nemmeno a se stessa, davanti a lui ride e piange disperatamente. Nel corso della terapia si separa, ha un amante deludente, prova gelosia verso la nuova compagna del suo ex marito. E nell'elaborazione di un lutto durato una vita intera, comincia a intravedere uno spiraglio di luce finalmente autentica, dalla quale ripartire per ricostruire sulle macerie del passato.

13 settembre
-"Ogni istante di me e di te" di Alex Capus (ed. Garzanti, 16.40€): Normandia, 1918. Léon e Louise amano pedalare controvento verso l'oceano. Verso quel piccolo antro tra gli scogli, sferzato dalle correnti, il loro rifugio, il loro nido. Lì, di fronte alla vastità dell'orizzonte, tutto è possibile. È possibile amarsi, con la spensieratezza e l'intensità dei loro sedici anni. È possibile immaginare un futuro insieme, lontano dalla guerra, dalle detonazioni, dalla morte. E sancire la loro unione con una promessa: "Ora e per sempre". Ma per quanto si illudano di tenerla lontana, la guerra è vicina, fin troppo vicina a loro. Sulla strada del ritorno una bomba li divide. Léon crede che lei sia morta e così Louise di lui. Eppure l'eco di quella promessa fatta tra le onde è destinata a durare ancora a lungo. Dieci anni dopo, a Parigi, mentre insorgono i presagi di una nuova guerra, Léon si è rifatto una vita. Ma una sera tutto cambia: il metrò è affollato, eppure nell'istante in cui i due vagoni si sfiorano, Léon la vede, nell'angolo del vetro libero vicino alla porta. Gli stessi occhi verdi, le lentiggini e i folti capelli scuri, l'immancabile sigaretta, come allora. Ne è sicuro: quella è la sua Louise. A separarli solo un metro d'aria e due finestrini. E due vite che hanno ormai preso direzioni diverse: lui ha moglie e famiglia, e lei ha scelto di stare da sola, fiera della propria indipendenza. Ma non importa. Anche se il futuro è pronto a dividerli di nuovo, ci sarà sempre un momento, un giorno, un istante in cui si rincontreranno.

-"La lista dei desideri dimenticati" di Robin Gold (ed. Garzanti, 14.90€): Ricordi i tuoi sogni di bambina? Clare da piccola ha scritto una lista per ricordarli tutti. "Nuotare con i delfini, trovare una cura per gli attacchi di cuore, diventare insegnante, avere un cane, imparare il codice Morse, sposarsi e avere dei bambini..." Una lista dimenticata che Clare credeva di aver perso, ma che adesso stringe tra le mani per la prima volta dopo anni. Gliel'ha spedita la sua maestra delle elementari, è stata lei a custodirla per tutto questo tempo. Adesso che Clare ha perso tutto, quei piccoli sogni sono l'unica ancora a cui aggrapparsi anche se sembrano impossibili da realizzare. Eppure sono l'unico modo per farle ritornare il sorriso. Clare decide impulsivamente di realizzare tutti i suoi desideri di bambina, uno dopo l'altro, perché dentro di sé sa che è l'unico modo per guarire le ferite del suo cuore. Molti sogni sembrano irrealizzabili o semplicemente infattibili. Come può rimpiazzare il vaso rotto della madre del suo vecchio amico Lincoln, se si è trasferito con la sua famiglia da più di vent'anni e non ne ha più saputo nulla? Per non parlare dello sposarsi e dell'avere figli: dopo tutto quello che è successo, è impensabile. Ma a ogni traguardo raggiunto Clare scopre un pezzo in più della vera se stessa. E in una girandola di imprevisti e incontri inaspettati, capisce anche che cercare la donna che avrebbe voluto essere da piccola potrebbe riservarle dolci sorprese...

-"Killing time" di Lee Child (ed. Longanesi, 18.80€): Venti racconti che declinano tutte le sfumature del noir. Venti maestri del genere che condensano la loro abilità in poche pagine, per esplorare i vasti e vari territori del thriller, del giallo, della detective story più classica. Sullo sfondo, l'America delle grandi metropoli e quella delle piccole cittadine e delle vallate sperdute, e la calda desolazione dell'America del Sud. Poliziotte sessualmente disinvolte, insegnanti dalla doppia vita, disperati pronti a tutto e anche un mistero vissuto da un giovane Watson, risolto dopo anni dall'eccezionale genio deduttivo di Holmes. "Gli autori di noir a un certo punto possono aver voglia di cimentarsi con una storia più delicata, mentre chi scrive romanzi per ragazzi può desiderare di provare a raccontare qualcosa di più spinto, o persino a luci rosse. Il mercato del racconto è il luogo in cui si possono spiegare le ali. Ne risulta spesso un senso di freschezza, entusiasmo, sperimentazione e puro godimento da parte dell'autore. È la sensazione che ritroverete in questa raccolta, e forse è proprio questa a portarci a una definizione migliore di cosa sia di preciso un racconto... perlomeno nella cultura odierna: i racconti sono uno home run derby, la gara di fuoricampo che precede l'Ali Star Game del baseball... le pressioni di un lungo campionato vengono messe da parte, tutti sorridono, si rilassano e cercano di battere più forte che possono." (Lee Child)

-"Niceville" di Carsten Stroud (ed. Longanesi, 16.40): Benvenuti a Niceville. una piccola cittadina del Sud degli Stati Uniti, circondata dal verde delle colline, popolata di alberi e di antiche ville coloniali... E abitata dal male. Nelle sue strade deserte, illuminate dalla luce seppiata del pomeriggio che inonda prati perfettamente curati, da anni ormai troppa gente sparisce nel nulla. Come Rainey Teague, di appena dieci anni, che la madre aspetta invano di veder spuntare lungo il vialetto di casa, strascicando i piedi come ogni giorno dopo la scuola. Quando scatta l'allarme della sua scomparsa, la polizia si mobilita in massa, anche se non c'è nessun indizio da seguire. O quasi. Perché a Niceville ogni famiglia nasconde un segreto. La scomparsa di Rainey è soltanto il primo anello di una catena di avvenimenti che nel giro di sole trentasei ore travolgeranno la vita di molte persone. Soprattutto quella di Nick Kavanaugh, un poliziotto con un lato oscuro, e di sua moglie Kate, appartenente a una delle più antiche famiglie di Niceville. Una realtà agghiacciante sta per riemergere, e nessuno può far nulla per impedirlo. Perché a Niceville niente rimane sepolto per sempre.

-"Il sigillo dei traditori" di Steve Berry (ed. Longanesi, 18.60€): Washington, 30 gennaio 1835. Un uomo si fa largo tra la folla, punta una pistola al petto del presidente Andrew Jackson e preme il grilletto. Per fortuna, l'arma s'inceppa e l'attentatore viene assicurato alla giustizia: dagli interrogatori, risulta subito che si tratta di uno squilibrato, convinto di essere il re d'Inghilterra. Eppure il suo gesto non è stato un raptus di follia: quell'uomo, in realtà, era stato plagiato da una mente acuta e perversa... New York, oggi. Una raffica di proiettili si abbatte sull'ingresso dell'Hotel Cipriani, mancando per un soffio il presidente Daniels, appena sceso dalla sua limousine blindata. Benché la reazione dei servizi segreti e dell'FBI sia istantanea, Daniels preferisce affidare l'indagine sull'accaduto a Cotton Malone, un ex agente del dipartimento di Giustizia, perché è l'unica persona di cui si possa fidare: quel viaggio a New York era infatti top secret e quindi nell'entourage del presidente degli Stati Uniti si nasconde un traditore. Malone dovrà smascherarlo prima che possa colpire di nuovo, e soprattutto dovrà risalire agli uomini che hanno guidato la sua mano. Uomini che hanno fatto del ricatto e dell'inganno una ragione di vita, che hanno stretto un giuramento di sangue fin dai tempi della Dichiarazione d'Indipendenza, che si sono passati il testimone per oltre duecento anni e che adesso stanno per rovesciare l'ordine mondiale...

-"Niente lacrime per la signorina Olga" di Lanza Elda (ed. Salani, 15.00€): Quando la signorina Olga, una figura pallida avvolta nella pelliccia nera di astrakan, colletto e polsi di visone, cappellino di feltro verde scuro in testa con veletta, prende in affitto la mansarda di via Worktz 227, Trissera, grigia periferia di Milano, i condomini si limitano a fare qualche speculazione sul suo conto, come del resto fanno con tutti. Ma quando nove anni dopo il suo cadavere viene ritrovato con una fune intorno al collo, allora i vicini cominciano a spettegolare davvero. Quale passato può celarsi dietro l'apparentemente inappuntabile vita di una signorina ottantenne? Le trine, i merletti, i lampadari di cristallo, le sue belle cose di un gusto così raffinato possono veramente nascondere uno spiazzante segreto custodito per anni? Il commissario Gilardi pensa proprio di sì. D'altronde tutti sanno che le persone non sono mai come sembrano, vicini di casa compresi.

-"La cena degli addii" di Ogawa Ito (ed. Neri Pozza, 14.50€): Una nonna precipita nell'oblio della vecchiaia cancellando dalla memoria dapprima la figlia e poi la nipote, e chiudendosi nel castello inattaccabile di chi si approssima alla fine. Niente sembrerebbe destarla alla vita, né il cibo né le premure dei familiari. Un giorno, però, la nipote le porta una granita gelata, un piccolo gustoso monte Fuji identico a quello assaporato qualche anno prima a un chiosco non lontano da casa, e allora la nonna ritrova un guizzo di gioia e vitalità. Una donna gravemente ammalata decide di dedicare i suoi ultimi giorni a insegnare alla sua bambina come preparare un buon misoshiru, la zuppa di miso, la pasta di soia fermentata servita in una ciotola di brodo denso. Ha promesso al marito di preparargli ogni giorno l'adorato piatto e non vuole che, dopo il suo congedo dal mondo, un'altra donna, estranea alla famiglia, assolva quel compito. Una coppia alla vigilia della separazione si reca nella penisola di Noto per un'ultima cena. Il tipico aroma speziato dei funghi matsutake, il sashimi di cernia macerata con alga konbu e un bel po' di sake fanno dileguare per un istante rimpianti e tristezza dell'addio.

-"Il caso Rembrandt" di Silva Daniel (ed. Giano, 15.90€): Non capita tutti i giorni che un restauratore d'arte sia brutalmente ucciso nel Regno Unito. Soprattutto se si tratta di un rinomato restauratore come Christopher Liddell, abituato a intingere i suoi pennelli su tele di Rubens, Tiziano, Cézanne e Monet. È stato trovato cadavere col cuore squarciato da un colpo di pistola, accanto al suo sgabello da lavoro. La versione della polizia è che dei ladri siano penetrati nel suo cottage a Glastonbury e, una volta sorpresi, non abbiano avuto altra scelta che farlo fuori. C'è un uomo, tuttavia, che conosce un'altra più oscura e allarmante verità. È noto come Julian Isherwood, detto Julie dagli amici, proprietario e unico titolare della spesso insolvente ma mai noiosa Isherwood Fine Arts, una galleria d'arte nel quartiere di St James's, a Londra. In realtà si chiama Isakowitz, britannico solo per nazionalità e passaporto, ma di origini tedesche, educazione francese e religione ebraica. Solo pochi amici fidati sanno che è arrivato a Londra nel 1942 da profugo quando era ancora un bambino. E che suo padre, il famoso gallerista di Parigi Samuel Isakowitz, è stato ucciso nel lager di Sobibor insieme a sua madre. Nessuno sa poi che, negli anni Settanta, è stato reclutato come sayan, collaboratore volontario, dal leggendario capo dell'Agenzia spionistica israeliana Ari Shamron. Con un solo incarico: contribuire a creare e mantenere la copertura di un giovane restauratore di opere d'arte nonché sicario di nome Gabriel Allon.

-"Un amore di cupcake" di Donna Kauffman (ed. Tre60, 9.90€): La trentenne Leilani Trusdale non ce la fa più: i ritmi frenetici, le pressioni costanti e il carattere burbero dello chef Baxter Dunne, che ormai preferisce i riflettori degli studi televisivi alla cucina, sono diventati insostenibili. Insomma, è giunto il momento di cambiare vita. Così, dopo oltre quattro anni di duro lavoro e poche soddisfazioni come executive chef del ristorante Gàteau di New York, Leilani decide di tornare nella piccola isola di Sugarberry, dove è nata e cresciuta, per realizzare il suo sogno: aprire una pasticceria, un luogo caldo e magico dove poter creare irresistibili cupcake da decorare nei modi più fantasiosi. E le cose sembrano andare subito per il verso giusto, anche grazie all'aiuto degli amici di sempre, del padre e dell'intera comunità di Sugarberry, tutti convinti che il suo talento e la sua passione possano finalmente trovare un degno riconoscimento. Quando però viene a sapere che Baxter ha intenzione di girare la prossima stagione del suo show proprio a Sugarberry, Leilani inizia ad agitarsi, a innervosirsi, a emozionarsi... perché, nonostante il risentimento che prova verso di lui, in fondo al cuore lei sa che lo scontroso ma affascinante chef è l'ingrediente "segreto" che le manca per essere felice. Proprio come la glassa su un cupcake...

-"Ladra di cioccolato" di Laura Florand (ed. Leggereditore, 10.00€): Cade Corey è la figlia del principale produttore di barrette di cioccolato americano; Sylvain Marquis è il più raffinato chocolatier di Parigi. Lei vorrebbe mettersi in affari con lui, ma lui non intende svendere la sua arte a un colosso industriale. Lei però è disposta a tutto pur di creare un nuovo prodotto dal sapore inconfondibile e raffinato, in grado di accrescere la fama del suo già popolarissimo marchio, persino a rubare le ricette dell'ostinato e affascinante chocolatier. Presto la notizia che una ladra di cioccolato si aggira per le strade di Parigi rimbalza di giornale in giornale, fino al New York Times, portando così nuovi clienti al negozio, ma mettendo in serio pericolo la reputazione della donna. Tuttavia, in guerra e in amore non ci sono regole, e nonostante tutto l'attrazione fra i due non si farà attendere. Complice l'inebriante sensualità del cioccolato...

-"Il patto dei penitenti grigi" di Augustín B.Palatchi (ed. Newton Compton, 9.90€): La Firenze di Lorenzo de' Medici, Pico della Mirandola, Marsilio Ficino e Leonardo da Vinci. Qui Mauricio Coloma dovrà fronteggiare pericolosi cospiratori e rischiare la vita, prima di scoprire quale grande potere si nasconda dietro l'anello che la sua famiglia si tramanda da generazioni. In punto di morte il padre glielo ha donato rivelandogli un segreto: non è cristiano di nascita, ma ebreo convertito. I Coloma discendono dal rabbino Abraham Abulafia e da tempo custodiscono quell'anello di smeraldo su cui sono incise le parole Luz, luz, mas luz. Sconvolto, Mauricio lascia la natia Spagna alla volta dell'Italia, nella speranza di vendere il gioiello e rifarsi una vita a Firenze. Appena giunto in città, non solo riesce ad arrivare al cospetto del Magnifico e a offrirgli la pietra preziosa, ma lo salva addirittura dalla congiura de' Pazzi. Il ragazzo si guadagna così un posto alla corte fiorentina, e riceve da Lorenzo un incarico di prestigio nella banca di famiglia. Sembra un nuovo inizio: per Mauricio si spalancano le porte del palazzo dei Medici, dove entra in contatto con i più grandi artisti e uomini di scienza dell'epoca. Eppure inquietanti pericoli incombono su di lui e sul Magnifico: l'ascesa del terribile Savonarola, le invidie di tanti nobili fiorentini... Ma chi sono i congiurati che vogliono la rovina di Lorenzo e di Mauricio? Quali poteri possiede lo smeraldo di cui tutti vogliono a ogni costo impossessarsi? Quali misteri cela la sua criptica iscrizione?

-"Il pretoriano" di Simon Scarrow (ed. Newton Compton, 12.00€): Il movimento repubblicano dei Liberatori complotta per spodestarlo, tra i pretoriani non tutti sono ligi al giuramento che li obbliga a proteggere il loro monarca, e perfino nella stessa famiglia imperiale e negli ambienti di palazzo c'è chi ambisce al potere. Il segretario imperiale Narciso è costretto a richiamare a Roma due uomini valorosi e fedeli, il prefetto Catone e il centurione Macrone, di cui già altre volte si è valso, per sventare i pericoli che minano l'impero. Stavolta il loro compito è davvero delicato: infiltrarsi nella guardia pretoriana sotto falso nome per scoprire chi ordisce la congiura. I due amici si lanciano in una missione che li porta dal porto alle fogne, da insulae fatiscenti a case nobiliari: sempre fianco a fianco, combattono a viso aperto i nemici e si guardano da chi si professa loro amico, ma in realtà vuole solo distruggere tutto ciò che Roma rappresenta. Ogni secondo è prezioso, e giorno dopo giorno la minaccia che grava sull'imperatore diventa sempre più letale: chi vincerà la folle corsa contro il tempo?

-"Terre di confine" di Thomas Kanger (ed. Ponte alle Grazie, 14.80€): Estromessa dalla squadra omicidi di Västerås, Elina Wiik decide di prendersi una pausa da tutto e da tutti partendo per un viaggio in solitario che la porterà tra le dolci colline dell'Italia del Sud, ma soprattutto all'incontro d'amore con Alex. Ma proprio quando Elina si convince di aver trovato l'uomo della sua vita, Alex viene ferocemente ucciso, e lei precipita nella più cupa disperazione. Tuttavia, per quanto profondo, il dolore non può fermare Elina, soprattutto perché stavolta ha un motivo in più per far luce sui fatti: riscattare da accuse infamanti la memoria di Alex, l'uomo che ha amato, nonché il padre della bambina che porta in grembo.

-"L'arco e la farfalla" di Al Achaâri Mohammed (ed. Fazi, 17.50€): Sullo sfondo di un Marocco in grande fermento e sempre più diviso fra tradizione e modernità, la vita di Youssef Al Firsioui, giornalista e scrittore, viene sconvolta il giorno in cui riceve una lettera che annuncia la morte misteriosa del figlio Yassine, in seguito a un attentato terroristico in Afghanistan di cui si è reso protagonista. Il lutto profondo che ne segue si manifesta con la perdita dell'olfatto e, progressivamente, di qualsiasi gusto per la vita: i cibi, anche i più prelibati, non hanno sapore, così come i rapporti con le donne diventano piatti e senza passione. Eppure l'elaborazione del dolore subisce molte trasformazioni e Youssef, senza quasi accorgersene, inizia un viaggio personale dove, passo passo, riemergono i legami avuti con i protagonisti della sua esistenza; la madre, giovane donna tedesca morta suicida in una terra amata eppure ostile; il padre, uomo che incarna lo spirito stesso del Marocco, ormai anziano e cieco eppure instancabile guida archeologica delle antiche rovine romane della città di Volubilis. Nel frattempo il rapporto con la moglie è rovinato sotto il peso della perdita del figlio e saranno altre donne ad accompagnare Youssef in questo turbinio emotivo dove sentimenti ingovernabili fioriscono uno dopo l'altro, in cui la dimensione della conversazione privata è lo strumento con il quale si torna alla vita.

-"Angel" di Anne Rice (ed. economica TEA, 8.50€): Forse nemmeno lui ricorda più il suo vero nome, l'ha perso tanti anni fa insieme all'innocenza. Ora si fa chiamare Lucky the Fox, e il suo mestiere è assassinare su commissione. Un enorme dolore nel suo passato l'ha spinto su questa strada di disperazione, e uccidere è la sua sola missione. Ma in fondo al suo cuore è rimasto qualcosa del ragazzo che suonava divinamente il liuto e amava leggere Tommaso d'Aquino. E proprio il ricordo di quel che è stato e che avrebbe potuto essere manda in crisi Lucky the Fox, e lo spinge al suicidio. Ma proprio quando tutto sembra perduto, entra in scena Malachia, il suo angelo custode, che gli offre una seconda possibilità: viaggiare nel tempo e salvare un'esistenza perduta del passato...

-"Parole sulla sabbia" di Block Ellen (ed. economica TEA, 9.00€): Dopo la tragica morte del marito e del figlio in seguito a un incendio, Abigail Harker abbandona il suo lavoro per diventare custode di un vecchio faro su un'isola sperduta al largo della costa del North Carolina. Arrivata a Chapel Isle, Abigail immagina di trovarvi pace e solitudine, e di poter esplorare con tranquillità l'isola che suo marito sveva amato da bambino. Ma le cose vanno diversamente, il pittoresco faro in realtà si rivela un edificio inquietante che custodisce un misterioso passato. Tanto ingombrante quanto il passato doloroso che opprime Abigail... Grazie ai legami che saprà costruire con le persone del posto, fondati sull'ascolto e sulla comunicazione sincera, Abigail ritroverà la forza e il coraggio di guardare alla vita con sguardo rinnovato...

-"Come sabbia è il mio amore" di Kyoichi Katayama (ed.economica TEA, 8.50€): Saeko e Shun'ichi sono una giovane coppia apparentemente felice. Poco espansivi, hanno una vita sociale limitata, ma condividono silenziosi momenti insieme, come le passeggiate notturne, che rinsaldano il loro legame. Lui lavora, lei gestisce alcuni distributori automatici situati fuori dalla loro casa. La tranquilla routine è spezzata dalla gravidanza di Saeko. Un evento lieto, che in questo caso ha un risvolto particolare. Nonostante sia vietato dalla legge, Saeko ha "prestato" il suo utero alla sorella Izumi, disperata perché non poteva avere bambini. Tutto sembra organizzato nei minimi dettagli, eppure a un certo punto qualcosa cambia, l'equilibrio s'incrina, quel mondo perfetto sembra crollare. In casa si odono passi misteriosi, fuori compaiono personaggi indecifrabili, inquietanti. L'amore inizia a camminare in equilibrio sul filo della follia...

-"L'amuleto di Samarcanda. Trilogia di Bartimeus Vol. 1" di Jonathan Stroud (ed. economica TEA, 9.50€): Il millenario jinn Bartimaeus, il demone che costruì le mura di Uruk, Karnak e Praga, che parlò con re Salomone, che cavalcò per le praterie con i padri dei bisonti, viene improvvisamente richiamato dal mondo degli spiriti ed evocato a Londra. Una Londra tetra e cupa dove la magia consiste in un'unica capacità: quella di evocare e asservire demoni, i quali, loro malgrado, obbediranno a ogni ordine del mago che li tiene in suo potere. Bartimaeus deve compiere una missione difficilissima: rubare l'Amuleto di Samarcanda al temibile e ambizioso Simon Lovelace...

-"Il ragazzo che leggeva Verne" di Almudena Grandes (ed. Guanda, 18.50€): Non è vero che in Andalusia il tempo è sempre bello, né che la Guerra di Spagna è finita nel 1939. Ne sa qualcosa Nino, figlio di una guardia civile di stanza nella provincia montuosa di Jaén. Ancora nel 1947, il leggendario partigiano Cencerro imperversa sui monti e Nino, che vive con la famiglia nella caserma del suo piccolo paese, non potrà mai dimenticare quell'estate: il giorno di luglio in cui Cencerro si è suicidato per sfuggire alla cattura, facendosi beffe delle autorità per l'ultima volta; il mulino accanto al fiume dove va a pesca di granchi con Pepe il Portoghese, misterioso e affascinante forestiero che diventa suo amico e modello; il podere delle Bionde, famiglia di sole donne, vedove e orfane, che resistono orgogliose alle vessazioni del franchismo; la violenta repressione che segue l'avvento di un nuovo Cencerro; la maturata convinzione che mai seguirà le orme del padre nella Guardia civil. Mentre scopre un mondo nuovo grazie ai romanzi di avventura di cui è avido lettore, Nino impara a poco a poco a interpretare il proprio, il mondo violento della caserma dove le urla dei prigionieri non lo lasciano dormire, quello di un paesino dove convivono omertà e tradimenti di due fazioni opposte e inconciliabili. E capisce perché il padre gli fa studiare dattilografia, capisce perché in quella "guerra interminabile" i nemici di suo padre non sono i suoi.


-"I segreti del Lazarus Club" di Tony Pollard (ed. Gargoyle, 14.90€): Londra, 1857. La città vittoriana del progresso, della tecnologia e della scienza è sconvolta da una serie di efferati omicidi di prostitute. L'ispettore Tarlow consulta il chirurgo George Phillips per avere un'opinione su uno dei cadaveri rinvenuti. Quando un cuore umano viene ritrovato avvolto in un fazzoletto con le iniziali del nome del dottore, il poliziotto comincia a nutrire dei sospetti, specialmente dopo aver scoperto che Phillips non disdegna le case di malaffare. Nel frattempo Phillips viene introdotto al Lazarus Club, fucina di invenzioni e di nuove idee, uno dei luoghi in cui si riuniscono le menti eccelse dell'epoca, tra questi l'ingegner Isambard Kingdom Brunel e lo scienziato Charles Darwin, allo scopo di cambiare il mondo con le loro scoperte. Ma c'è chi usa il club per fini segreti e personali. Riuscirà il dottor Phillips a evitare che un'invenzione straordinaria finisca nelle mani sbagliate?

10 commenti:

  1. Il nulla più assoluto. Però mi segno Kayla 6982 per un'eventuale aggiunta futura.

    RispondiElimina
  2. il 13 sono usciti quelli della Ward... la guida e il nono libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ero dimenticata della loro uscita, appena possibile li inserisco anche se, a dire il vero, non sono uscite classiche da libreria (infatti si trovano solo in quelle mondolibri)

      Elimina
  3. niceville mi ispira un sacco!

    RispondiElimina
  4. Mi interessa il libro della Grgory (ma come al solito aspetterò che esca in economica) e Niceville, che ha una trama molto interessante.

    Però, Keira, volevo farti una domanda: mi è appena arrivato "Il libraio" e ho visto che sta per uscire un libro che attendo con ansia,"Il labirinto dei libri sognanti" di Walter Moers, edito da Salani... sai per caso la data di uscita?Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esce il 27 settembre! Non so però se lo sai, però è il seguito di questi libri (se ho capito bene): http://www.libreriauniversitaria.it/citta-libri-sognanti-moers-walter/libro/9788884516237

      Elimina
    2. Grazie mille per l'info!^_^
      Comunque lo sapevo che era il seguito de "La città dei libri sognanti", questo è un libro che ho amato alla follia (tu non l'hai letto?Devi assolutamente rimediare, sono sicura che ti piacerebbe!), per questo aspetto con ansia il seguito...

      Elimina
  5. il 13 uscivano anche i libri della ward

    RispondiElimina
  6. Perchè non hai recensito il libro della Bronte "Il professore" che finalmente qualcuno ha deciso di ristampare????? Ne vale la pena, è un libro molto bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tendo a non inserire classici (e ristampe) in questa rubrica (che non sono recensioni!) altrimenti impiegherei una settimana per scrivere tutto! :)
      Io però l'ho preso!

      Elimina